Relazione finale: interpack 2011: uno dei più grandi successi di sempre

This article is available in the following languages:

L’interpack 2011 si è conclusa come una delle manifestazioni di maggior successo nei 53 anni di storia della più importante fiera per il settore del packaging e dei processi industriali correlati. Questa l’opinione unanime fra i 2.700 espositori provenienti da 60 paesi diversi, che dal 12 al 18 maggio hanno interamente occupato tutti i 19 padiglioni del comprensorio fieristico di Düsseldorf.

Di ottimo umore gli espositori dell’interpack 2011 che hanno lasciato la fiera con un bottino di numerosi e ottimi contatti con visitatori d’alto rango. In molti si sono rivolti alle aziende con commesse concrete, così da far presupporre affari post-fiera estremamente lucrativi. Fra gli interessati si sono presentati particolarmente numerosi diversi decision maker internazionali appartenenti al top management. “Al nostro stand l’interesse manifestato verso i nostri prodotti è stato enorme. Abbiamo generato il 30 percento di contatti in più rispetto al 2008, fra questi anche membri dell’alta dirigenza, produttori di articoli di marca e molti nuovi potenziali clienti. Lo stesso ci è stato riferito anche da numerosi altri espositori. L’interpack ha confermato la stabilità del positivo andamento economico”, ha affermato Christian Traumann, Presidente dell’interpack 2011 e amministratore dell’azienda espositrice Multivac Sepp Haggenmüller.

I risultati dell’indagine svolta fra i visitatori conferma le impressioni degli espositori. Particolarmente interessante rispetto alla manifestazione precedente è il netto incremento della quota di decision maker. I visitatori provenivano per quasi tre quarti dalla fascia dirigenziale – un valore assolutamente eccezionale al quale hanno contribuito soprattutto i visitatori provenienti dal top management, che hanno presenziato all’interpack in misura ancora maggiore. Il carattere internazionale dell’interpack la proclama ancora una volta come la principale fiera del settore a livello mondiale. Più di 100.000 dei complessivi 166.000 visitatori proveniva dall’estero – un valore che corrisponde a una quota di più del 60 percento. Il giudizio espresso dai visitatori in merito alla portata della fiera è stato straordinario. Sostenibilità, sicurezza e convenience sono stati i temi chiave nei diversi padiglioni.

A causa dell’Eurovision Song Contest si è verificato uno slittamento nello schema di affluenza dei visitatori. Molti operatori hanno fatto il loro arrivo solo dopo la finale della gara canora, svoltasi il 14 maggio nell’arena situata nelle immediate vicinanze del comprensorio fieristico.

L’interpack 2011 ha esercitato un particolare richiamo anche grazie alla scelta e alla presentazione dei temi speciali. Stando alle dichiarazioni delle aziende partecipanti e dei visitatori presenti, questo aspetto ha trasformato ancor di più l’interpack in una piattaforma comunicativa unica nel suo genere, con un grado di qualità senza confronto a livello mondiale.

La prima edizione dell’iniziativa SAVE FOOD, dedicata alla lotta contro le perdite internazionali di beni alimentari e organizzata dall’ente Messe Düsseldorf in collaborazione con l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), ha visto confluire al congresso tenutosi il 16 e 17 maggio più di 300 partecipanti provenienti da tutto il mondo. I rappresentanti della catena del valore alimentare, che va dai produttori all’industria del packaging per arrivare fino al commercio, così come i delegati della politica, società e organizzazioni non governative sono stati colpiti molto favorevolmente da questa opportunità di dialogo critico.

Relatori di alto calibro, fra i quali Ilse Aigner, Ministro Federale Tedesco per l’Alimentazione, l’Agricoltura e la Tutela del consumatore, il prof. Klaus Töpfer, già Direttore esecutivo del programma ecologico dell’ONU e Presidente della Commissione etica per l’energia atomica recentemente costituita dalla Cancelliera Federale Angela Merkel, così come Shraddha Shridhar Jadhav, sindaco della metropoli indiana di Mumbai, hanno esaminato a fondo il problema delle perdite di beni alimentari mondiali sotto diversi punti di vista.

“Il successo raccolto dall’iniziativa SAVE FOOD dimostra che noi come Messe Düsseldorf abbiamo collocato la nostra competenza internazionale in fatto di packaging in un contesto del quale fruiscono anche settori estranei al campo degli imballaggi. Abbiamo messo in moto un processo di dialogo molto promettente su uno dei temi più scottanti della nostra epoca. Per questo motivo intendiamo insistere sull’argomento in collaborazione con la FAO, come concordato di persona con il signor Traoré, Vice Direttore Generale del Dipartimento Agricoltura e Difesa del consumatore della FAO”, ha riassunto Werner Matthias Dornscheidt, Presidente del Consiglio di amministrazione della Messe Düsseldorf. Già in ottobre di quest’anno la mostra SAVE FOOD, ospitata dall’interpack, sarà esposta nella sede principale della FAO a Roma in occasione della settimana celebrativa per il World Food Day.

Ma la campagna SAVE FOOD non è stata la sola iniziativa a suscitare grande interesse fra i visitatori dell’interpack. Anche i temi speciali INNOVATIONPARC PACKAGING e METAL PACKAGING PLAZA hanno raccolto grandi favori.

Nei suoi cinque diversi shop accentrati sui temi della salute, senso, estetica, semplicità e identità, l’INNOVATIONPARC PACKAGING ha riunito sotto lo slogan “Quality of Life” società provenienti da tutta la catena del valore. Queste aziende hanno esposto esempi best practice e visioni per il futuro, sviluppate appositamente per questa mostra speciale e frutto del lavoro di gruppo svolto a monte. Questo concetto non solo ha riscontrato l’approvazione dei visitatori, ma è stato largamente encomiato anche dalle aziende coinvolte che hanno visto nascere un forum eccezionale, capace di dare spazio a dialoghi costruttivi e idee creative. Inoltre molti visitatori si sono rivolti alle singole aziende ben preparati e con concreto interesse.

Il tema speciale METAL PACKAGING PLAZA, che ha fatto la sua prima comparsa all’interpack 2011, era a sua volta dedicato al dialogo e all’informazione. Nel forum centrale destinato ai vari interventi sono state realizzate diverse presentazioni, mentre nella lounge fornitori e potenziali clienti hanno avuto modo di affrontare i temi legati ai packaging in metallo. Il METAL PACAKGING PLAZA si è così trasformato all’interno dell’interpack in un punto d’incontro centrale per tutto ciò che riguarda gli imballaggi metallici, con grande soddisfazione delle associazioni di categoria coinvolte, VMV ed Empac.

18 maggio 2011



Servizio Stampa interpack 2014
Sebastian Pflügge
PflueggeS@messe-duesseldorf.de
Tel.: +49 (0) 211/4560-464
Cathrin Imkampe (Assistenz)
ImkampeC@messe-duesseldorf.de
Tel.: +49 (0) 211/4560-589
Fax: +49 (0) 211/4560-8548

Press office

Sebastian Pflügge
Phone: +49 (0)211 4560-464
Fax: +49 (0)211 4560-87464
pfluegges@messe-duesseldorf.de

Apostolos Hatzigiannidis
Phone: +49 (0)211 4560-544
Fax: +49 (0)211 4560-87544
hatzigiannidisa@messe-duesseldorf.de